2. dic, 2020

02 Dicembre - Anna Comnena

Oggi a Costantinopoli nel 1083 nasceva Anna Comnena, storica e principessa bizantina, una delle prime donne storiografe conosciute.
Figlia dell’imperatore Alessio I Comneno, Anna Comnena era “nata nella porpora”. A pochi giorni di età fu fidanzata a Costantino Dukas, il quale venne associato al trono. 
Anna era colta, intelligente e poco conformista: conosceva bene l’astrologia ma si rifiutava di credere che le stelle avessero qualche influenza sulla vita umana. Studiò anche la medicina e divenne piuttosto esperta anche in questa arte. 
Anna era stata educata per essere imperatrice, ma la nascita di un fratello, Giovanni, annullò le sue aspirazioni. Anche il fidanzamento con “l’amore dell’infanzia” fu rotto. Perso il primo amore la principessa conquistò l’amore della vita, sposando “il suo Cesare” Niceforo Briennio, un uomo dalla bellezza incomparabile, uno studioso, uno spirito superiore dall’eloquenza consumata, eroico sul campo di battaglia e abile diplomatico. Fu per entrambi l’amore della vita, lungo e felice. Dal matrimonio nacquero quattro figli.
Dopo la morte del marito in battaglia, Anna si ritrasse in una esistenza d’ombra fatta di preghiera e di studio con i suoi libri: la gran parte del tempo lo dedicò a scrivere, scrisse poemi e la storia di suo padre, l’imperatore Alessio Comneno.
facebook.com/Eddybedendo/
instagram.com/eddyiguazu/

Oggi a Costantinopoli nel 1083 nasceva Anna Comnena, storica e principessa bizantina, una delle prime donne storiografe conosciute.
Figlia dell’imperatore Alessio I Comneno, Anna Comnena era “nata nella porpora”. A pochi giorni di età fu fidanzata a Costantino Dukas, il quale venne associato al trono.
Anna era colta, intelligente e poco conformista: conosceva bene l’astrologia ma si rifiutava di credere che le stelle avessero qualche influenza sulla vita umana. Studiò anche la medicina e divenne piuttosto esperta anche in questa arte.
Anna era stata educata per essere imperatrice, ma la nascita di un fratello, Giovanni, annullò le sue aspirazioni. Anche il fidanzamento con “l’amore dell’infanzia” fu rotto. Perso il primo amore la principessa conquistò l’amore della vita, sposando “il suo Cesare” Niceforo Briennio, un uomo dalla bellezza incomparabile, uno studioso, uno spirito superiore dall’eloquenza consumata, eroico sul campo di battaglia e abile diplomatico. Fu per entrambi l’amore della vita, lungo e felice. Dal matrimonio nacquero quattro figli.
Dopo la morte del marito in battaglia, Anna si ritrasse in una esistenza d’ombra fatta di preghiera e di studio con i suoi libri: la gran parte del tempo lo dedicò a scrivere, scrisse poemi e la storia di suo padre, l’imperatore Alessio Comneno.
facebook.com/Eddybedendo/
instagram.com/eddyiguazu/

Commenti

Sonia Maria de Oliveira Prestes

04.12.2020 19:00

Una bella storia! Grazie!

Aparecida Adélia Camiloti Teixeira

Maravilhosa explicação parabéns Deus continue dando muita sabedoria

serena

03.12.2020 16:14

03.12.2020 08:40

Molto interessante!!

Vera Moraes

02.12.2020 21:25

Muito bem explicado e muitaaaaaa história.
Parabéns!!!!!

Vanni

02.12.2020 12:31

Super Eddy preparatissimo e con gradevoli complete recensioni. Grande ! Continua così.
Grazie

Darlan claudino

02.12.2020 12:11

Bravo 👏👏👏👏👏

Ultimi commenti

27.10 | 04:57

Muito bem lembrado! São muitas as implicações e as análises possíveis de interpretação. Aqui no blog, onde se trata de arte e não de psicanalise ou ética, eu me limito à descrição artistica do mito.

27.10 | 03:33

Eddy, na Grécia Antiga, uma humilhação devia ser retribuída, aquele que não o fazia passava por dupla vergonha, a desonra sofrida e a covardia por não cobrar vingança; em Medéia a questão é ética.

06.10 | 06:35

Sono ansioso di conoscere le due performance.

28.09 | 11:33

👏👏👏

Condividi questa pagina