13. gen, 2021

13 Gennaio - Giuseppe Abbati

Oggi a Napoli nel 1836 nasceva il pittore  Giuseppe Abbati.
Nel 1860 si trasferisce a Firenze, frequentando il ritrovo artistico del Caffè Michelangiolo insieme con gli artisti macchiaioli della cosiddetta Scuola di Pergentina, entrando nel cerchio del critico collezionista e mecenate, Diego Martelli.
Morirà per idrofobia all'Ospedale di Firenze a soli 32 anni dopo essere stato morsicato dal proprio cane Cennino. 
Nella foto: Ritratto di Giuseppe Abbati con il suo cane Cennino (1865) di Giovanni Boldini.

facebook.com/Eddybedendo/
instagram.com/eddyiguazu/
youtube.com/EdegliEinardBedendo

Oggi a Napoli nel 1836 nasceva il pittore Giuseppe Abbati.
Nel 1860 si trasferisce a Firenze, frequentando il ritrovo artistico del Caffè Michelangiolo insieme con gli artisti macchiaioli della cosiddetta Scuola di Pergentina, entrando nel cerchio del critico collezionista e mecenate, Diego Martelli.
Morirà per idrofobia all'Ospedale di Firenze a soli 32 anni dopo essere stato morsicato dal proprio cane Cennino.
Nella foto: Ritratto di Giuseppe Abbati con il suo cane Cennino (1865) di Giovanni Boldini.

facebook.com/Eddybedendo/
instagram.com/eddyiguazu/
youtube.com/EdegliEinardBedendo

Ultimi commenti

27.10 | 04:57

Muito bem lembrado! São muitas as implicações e as análises possíveis de interpretação. Aqui no blog, onde se trata de arte e não de psicanalise ou ética, eu me limito à descrição artistica do mito.

27.10 | 03:33

Eddy, na Grécia Antiga, uma humilhação devia ser retribuída, aquele que não o fazia passava por dupla vergonha, a desonra sofrida e a covardia por não cobrar vingança; em Medéia a questão é ética.

06.10 | 06:35

Sono ansioso di conoscere le due performance.

28.09 | 11:33

👏👏👏

Condividi questa pagina