19. ago, 2021

19 Agosto - Giuseppe De Fabris

Oggi a Nove (VI) nel 1790 nasceva lo scultore e pittore Giuseppe De Fabris. Nel 1808, ancora ventenne, si trasferisce a Milano, dove si inserisce attivamente nell'ambiente artistico e svolge una intensa attività di disegno, collegata allo studio dell'anatomia del corpo umano, documentata da una serie di disegni anatomici a pastelli colorati e inizia una intensa attività nella realizzazione del Duomo di Milano: sono documentati molti suoi lavori, bozzetti per statue poi realizzati da altri scultori. Nel 1823 a Venezia lavora al monumento funebre di Canova. A Roma lavora al busto di Raffaello nel suo sepolcro al Pantheon. Nel 1825 è l'anno del giubileo e De Fabris a Roma lavora alacremente per la committenza ecclesiastica romana, scolpendo la grande statua di San Pietro difronte alla Basilica Vaticana.

Seguimi:
www.eddytur.it
www.instagram.com/eddyiguazu/
www.facebook.com/eddybedendo

Oggi a Nove (VI) nel 1790 nasceva lo scultore e pittore Giuseppe De Fabris. Nel 1808, ancora ventenne, si trasferisce a Milano, dove si inserisce attivamente nell'ambiente artistico e svolge una intensa attività di disegno, collegata allo studio dell'anatomia del corpo umano, documentata da una serie di disegni anatomici a pastelli colorati e inizia una intensa attività nella realizzazione del Duomo di Milano: sono documentati molti suoi lavori, bozzetti per statue poi realizzati da altri scultori. Nel 1823 a Venezia lavora al monumento funebre di Canova. A Roma lavora al busto di Raffaello nel suo sepolcro al Pantheon. Nel 1825 è l'anno del giubileo e De Fabris a Roma lavora alacremente per la committenza ecclesiastica romana, scolpendo la grande statua di San Pietro difronte alla Basilica Vaticana.

Seguimi:
www.eddytur.it
www.instagram.com/eddyiguazu/
www.facebook.com/eddybedendo

Ultimi commenti

27.10 | 04:57

Muito bem lembrado! São muitas as implicações e as análises possíveis de interpretação. Aqui no blog, onde se trata de arte e não de psicanalise ou ética, eu me limito à descrição artistica do mito.

27.10 | 03:33

Eddy, na Grécia Antiga, uma humilhação devia ser retribuída, aquele que não o fazia passava por dupla vergonha, a desonra sofrida e a covardia por não cobrar vingança; em Medéia a questão é ética.

06.10 | 06:35

Sono ansioso di conoscere le due performance.

28.09 | 11:33

👏👏👏

Condividi questa pagina